Post

Appena (o quasi) sfornati:

La cotognata. Di nuovo.

La cotognata Ripubblico il mio primo post, perché, non so come, sul blog non è più visibile. Google mi ha lasciato solo le vecchie foto. Ne aggiungo qualcuna nuova, ma la ricetta è quella che, anno dopo anno, torno a rifare, per mio padre e per i golosi di casa.


Novembre 2015
Comincio da qui.
Mi affido ai ricordi, ai profumi dell'infanzia, agli affetti.  Come sempre, del resto. Quando cerco sicurezza, serenità, è alla famiglia che mi rivolgo. Anche stavolta. Per aprire il mio blog, quando ancora non so bene cosa fare e cosa dire, ho bisogno di un porto sicuro,ed allora mi affido ad una preparazione che da qualche anno preparo abitualmente in autunno, la Cotognata. La faceva la mia nonna paterna, ed il profumo che lasciava è indelebile nella mia memoria. Se fatta bene,si mantiene perfettamente fino Natale, e si può farne dono a parenti e ad amici, così come si usava una volta da noi, in Sicilia. Finita l'estate, mio padre mi compra le mele, non perché io non possa, ma per un invito no…

A tutto cioccolato!

Biscotti di Antonella

Pane d'autunno

Speedy Apple Cake

Ciambelline semplici

Frollini ai lamponi essiccati e confettura di uva fragola

Biscotti di Tripi ( o quasi)

Blondies alle mele e caramello salato