Post

Appena (o quasi) sfornati:

Colac, il pane rumeno delle feste

Colac, il pane rumeno delle feste Oggi, impasto. Ho deciso di darmi una smossa: ho tirato fuori le gallinelle di vetro giallo, il piatto porta uova, il coniglio di legno ed anche quello di ceramica. Ho in lievitazione il Colac, il pane rumeno che Irina Georgescu riporta nel suo bellissimo Carpathia, e che provo a rifare per il  Re-Cake 2.0  di questo mese. Spero di usarlo come centrotavola di Pasqua, vista la presenza di due ospiti d'eccezione : il mio papà e la mia mamma, splendidi ottantenni. Colac Ingredienti 500   g   di farina forte   2   cucchiaini   di sale 7   g   di lievito di birra secco 250   ml   di acqua tiepida 80   ml   di olio extravergine di oliva Per lucidare 1   uovo sbattuto con poco latte Procedimento Mettete tutti gli ingredienti nella ciotola della planetaria. Impastate per una decina di minuti con la foglia. Quando sarà ben incordato mettete il gancio per impasti e lavorate brevemente. Rovesciate l’impasto sul piano di lavoro, pirlatelo e mettetelo in una ci

Le mie Tea Eggs per Il Club del 27

La mia Daquoise cake ai lamponi

Carnaroli con macco di fave fresche, finto Guacamole e calamaro al finocchietto

Carnaroli, carciofi e riduzione speziata di Nero d'avola

Carnaroli a Carnaval

Awameh

Pie vegetariana (alla messinese)

Carnaroli, arancia e finocchi caramellati