venerdì 21 febbraio 2020

Pidoni messinesi senza lievito

Pitoni messinesi senza lievito












Vi avevo già parlato dei pitoni qui, ma era la ricetta con il lievito, che pure si usa a casa mia. La ricetta più antica è  però quella che sto per darvi, senza il lievito. E senza il pomodoro. Mi è stata chiesta da un caro amico, grande esperto anche di street food, oltre che di mille altri argomenti che riguardano la cucina ,ma mi sono accorta di non averla mai provata. Ho così deciso di fare un piccolo esperimento, anche se a cena non era prevista nessuna presenza attorno al mio tavolo... Beh, mi sono trovata ad impastare e friggere per me sola! E per il mio amico Vittorio, naturalmente... Nonostante non li avessi mai provati, questi pidoni si fanno facilmente, l'impasto ha una bella elasticità , si stende in un attimo e il risultato è stato proprio quello sperato.Friabile e con le bolle, grazie alle pieghe del procedimento. 

Ingredienti

500 g di farina 00
150 ml circa di acqua
50 g di strutto
40 g di vino bianco
5 g di sale
1 piccolo cespo di indivia riccia
150 g di tuma
 35 g di acciughe dissalate
olio extravergine di oliva
olio di arachidi
sale
pepe

Ponete in una ciotola o in planetaria la farina, con il vino, lo strutto e il sale, aggiungendo l'acqua a poco a poco e impastando fino ad ottenere un panetto liscio e omogeneo. Potrebbe essere necessario aggiungere ancora poca acqua al quantitativo previsto. Fate riposare il panetto per almeno trenta minuti. Per il ripieno,lavate l'indivia,asciugatela molto bene e tritatela finemente.Tagliate in cubetti il formaggio e tritate grossolanamente le acciughe. Dopo la pausa, stendete l'impasto a forma di rettangolo e fate delle pieghe a tre, come per la pasta sfoglia. servirà a rendere sfogliata la pasta. Successivamente, suddividete in porzioni l'impasto e stendetelo sottilmente,aiutandovi, eventualmente, con la sfogliatrice.Ricavate dalla pasta stesa dei dischi della dimensione desiderata, ponete al centro un mucchietto di indivia,abbondante formaggio a cubetti e acciughe, condite con un filo di olio , insaporite con sale e pepe e richiudete i dischi, formando delle mezzelune e saldando bene i bordi. Friggete a 165° in olio profondo ,muovendo i pidoni spesso e non friggendone più di due per volta. Poneteli su carta assorbente e serviteli caldi.