sabato 20 gennaio 2018

Carbonara di asparagi selvatici (o quasi)

Carbonara di asparagi selvatici ( o quasi)





Site Logo


Era da tempo che non mangiavo una Carbonara con tanto piacere.
Immaginavo che l'unione degli ingredienti classici della Carbonara stessero bene con gli asparagi, ma non avevo idea di quanto.
Veramente la mia non sarebbe neanche una Carbonara di asparagi selvatici, visto che i germogli che sono riuscita a raccogliere, anche se impropriamente sono dalle mie parti chiamati così, sono invece del pungitopo ( Ruscus aculeatus).
Comunque, mi sento di raccomandarvi questo piatto, se amate il gusto leggermente amaro degli asparagi selvatici, o germogli di pungitopo che siano.

Ingredienti

Spaghetti trafilati a bronzo g 400
Asparagi selvatici ( o, come me, germogli di pungitopo) g150
Uno spicchio di aglio 
Tuorli n. 4
Grana grattugiato g 80
Olio extra vergine
Sale 
Pepe nero

Procedimento

Nettare gli asparagi , eliminando le parti rovinate e legnose,e sbianchirli in acqua bollente.
Dopo qualche minuto di cottura, scolarli con una schiumarola e porli in una ciotola di acqua fredda, perché mantengano il loro verde acceso.Tritare i gambi, lasciando invece intere le cime, e passarle in padella con poco olio evo ed uno spicchio d'aglio, che andrà poi eliminato.
Mescolare in una boule i tuorli con il grana e abbondante pepe. 
Intanto , cuocere in abbondane acqua bollente salata gli spaghetti, lasciandoli al dente.
Saltarli nella padella con gli asparagi, insaporendoli bene
e, lontano dal fornello, mescolarli al composto di uova, aggiungendo un paio di cucchiaiate di acqua per creare la giusta cremosità.
Servire caldissimo, decorando con qualche germoglio.
Con questa ricetta, partecipo alla GN della Carbonara e delle sue sorelle del Calendario del Cibo Italiano.






Nessun commento:

Posta un commento