lunedì 13 novembre 2017

Cioccolata in tazza alla messicana




Cioccolata  in tazza alla messicana 






L'immagine può contenere: sMS

Alla messicana? Sì! Una cioccolata calda da urlo, per la Giornata nazionale della Cioccolata in tazza del Calendario del cibo italiano.
La cioccolata calda accompagna con dolcezza ed intensità tanti dei nostri pomeriggi invernali,quando stare a casa al calduccio è un vero piacere, o quando si ha voglia di un momento di pausa golosa ,insieme agli amici , al bar...
Abbiamo tutti dei ricordi legati ad una bella tazza di cioccolata fumante... Ne ricordo una, bollente , a Parigi, con mio marito, dopo una lunga passeggiata sui viali dei giardini des Les Touileries, sommersi dalla neve, qualche anno fa.
Ma i ricordi più intensi rimangono legati all'infanzia dei miei figli, quando bastava annunciarne la preparazione per averli tutti e tre, sorridenti , attorno al tavolo della cucina...
Oggi, invece, ho voluto coccolare me, una volta tanto, con questa cioccolata alla messicana, piccante e sorprendente.
In effetti , sono stati proprio i messicani ad inventarla ( sembra che la conoscessero già nel 1900 a.C), anche se non era certo quella di adesso: i Maja usavano macinare i grani di mais con le fave di cacao e i peperoncini,insieme all'acqua, travasando poi il composto varie volte,rendendolo schiumoso,e consumavano la bevanda calda. 
Mentre gli Aztechi la consumavano fredda. 
Montezuma pare la consumasse prima di entrare nell'harem, ritenendola una bevanda afrodisiaca...
Ma è solo dopo Cortes , e quindi molto dopo la scoperta dell'America, che la bevanda arriva in Europa, trasformandosi nella versione attuale.
Rimane però un lusso riservato a pochi, costosissimo e relegato all'aristocrazia europea.
 Questo lusso, stasera me lo sono voluto concedere.


Ingredienti per 4 persone: 

Latte ml 700
Acqua ml 250
Peperoncino piccante , mezzo o più
Cioccolato fondente g 300
Miele 3 cucchiai


Procedimento:

In un pentolino portare a bollore latte ed acqua con il peperoncino, quindi eliminatelo.
Aggiungete il cioccolato ridotto in scaglie finissime e mescolate continuamente, finché non sarà sciolto. 
Tolto dal fuoco, aggiungete il miele,e frullate la cioccolata quel tanto che è sufficiente per renderla spumosa.
Servitela caldissima!

Nota: le popolazioni precolombiane usavano una specie di frusta di legno per rendere schiumosa la cioccolata,ma noi abbiamo le fruste ad immersione. Stasera, ho usato invece un attrezzo un po' vintage, manuale, che apparteneva a mia nonna.







Posta un commento