sabato 1 aprile 2017

La ruota di spada agli agrumi per "IL CALENDARIO DEL CIBO ITALIANO"

Ruota di spada agli agrumi per

 IL CALENDARIO DEL CIBO ITALIANO

Site Logo

 

Se non ci fosse stata questa occasione, forse non l'avrei mai fatta. Oggi ,1 aprile ,Mtc inaugura un nuovo progetto: "IL CALENDARIO DEL CIBO ITALIANO" , una vera festa del cibo , in cui la condivisione e l'entusiasmo, oltre all'amore per la cucina del territorio, la fanno da padroni. Potevo io esimermi dal dare un piccolo contributo?
Eccomi allora , per il giorno dedicato al pesce al forno, con la ruota di spada agli agrumi.
Il pesce spada nello Stretto di Messina è un simbolo, e chi ha qualche anno in più ancora ricorda le mitiche passerelle, le caratteristiche barche usate un tempo per la pesca del signore dello Stretto... Attorno allo spada girano tante storie e aneddoti, addirittura risalenti ad epoca greco romana. Sembra che ancora i pescatori mormorino come antico rituale parole in greco antico, durante la pesca. Addirittura, si parla di " caccia", e non pesca di pesce spada, per sottolineare come il tutto si svolga (o si svolgeva) in un rapporto quasi personale fra il pesce e l'uomo.
Lo spada migliore, quello che passa dallo Stretto di Messina da secoli, è quello che si pesca dalla primavera all'estate. E, quando ero piccola, lo spada si trovava e si mangiava solo in quel periodo.
Adesso, si trova tutto sempre, compreso il pesce; ma io, figlia di chi aveva la passione della pesca, non riesco a comprare il pesce senza ricordare tutti gli insegnamenti di mio padre. Quindi, anche se ho trovato il signor Alessandro, un pescivendolo che mi telefona per decantarmi il pesce in vendita, mandandomi su WAPP addirittura le foto della mercanzia, io diffido sempre. 
Stavolta, pur avendogli ordinato la ruota di spada per tempo, mi ero quasi arresa quando mi ha risposto che ancora non era periodo, quando finalmente, all'alba, mi manda un messaggio per dirmi che aveva il pesce e mi aspettava per tagliarlo. L'ultimo giorno possibile , ma proprio quando avrei lavorato fino notte fonda... Ma non la faccio lunga: l' ho comprato,  anche se non delle dimensioni ideali, visto che avrei preferito una ruota di diametro minore e più alta , e cucinato.
L'importante è che il trancio venga tagliato intero, dalla parte cioè in cui l'osso centrale ancora non abbia diviso le carni dello spada. Dovrebbe avere almeno lo spessore di cinque centimetri, se siete fortunati a trovare un pesce dalle giuste dimensioni ...
CCI_04Aprile

Ingredienti :

Una ruota di spada dall' altezza di almeno 5 cm
(la mia pesava un chilo e ottocentocinquanta grammi)
Arance e limoni in fette sottili g 600 
Aglio 1 spicchio
Menta fresca
Olio evo
Sale
Pepe in grani e macinato

Procedimento

Dopo aver fatto delle piccole incisioni al trancio di pesce, steccarlo con un trito ottenuto dalla menta, lo spicchio d'aglio ed il pepe in grani.
Massaggiarlo con sale e pepe , ricoprirlo con le fettine di agrumi e cospargerlo con ottimo olio evo.
Infornarlo a 170/ 180 gradi , calcolando 20 minuti per ogni chilo di pesce o misurando la temperatura al cuore , che non dovrà superare i 60 gradi.
Sfornato, decorare con germogli  di menta fresca
e servire, magari accompagnato dal nostro "sammurigghiu".
Io l' ho preferito semplice, perchè la nota agrumata era già presente, e l' ho trovato molto morbido , cosa non scontata per lo spada, che risente facilmente di una cottura eccessiva.









Site Logo

Posta un commento