mercoledì 15 febbraio 2017

Crema di piselli con tagliatelle di seppie

Crema di piselli con tagliatelle di seppie siciliane e crostini di farina di farro 











Lo so, non so fotografare. Non mi decido a comprare una vera macchina fotografica ed insisto con il telefonino... Da incompetente e poco professionale. Ma questo blog è nato per gioco, per illudermi di fermare un po' il tempo, che mi sembra scorra sempre più veloce,e non certo per dare di me un'impressione di competenza e professionalità. Non mi sento una vera cuoca, non avendolo mai fatto all'interno di un ristorante vero e proprio, non sono certo una vera blogger, è evidente, ma mi appassiona tutto ciò che ruota intorno al cibo e sono felice ogni qualvolta imparo qualcosa.
A fotografare il cibo, però, devo ancora imparare. Nell'attesa di scatti perfetti, dovrete accontentarvi di quello sopra, a descrizione di un piatto semplice, ma di grande gusto.
Mio padre ha sempre amato la pesca , a cui si dedicava con grande profitto fino qualche anno fa. Era il suo hobby preferito, e, soprattutto in estate il pesce non mancava mai a tavola. Anzi, era tanto che spesso noi figli ce ne lamentavamo... Ma, soprattutto, era "vivo". Era così vivo da rendermi oggi molto complicato acquistare del pesce dal pescivendolo: non è mai altrettanto "vivo".
Per fortuna, ogni tanto mio padre mi porta ancora qualche sorpresina... Stavolta è toccato a due seppie. Ho preparato per pranzo la pasta con il nero, un grande classico qui da noi, ma ho voluto provare ad accostarle ad una crema di piselli, per cena. E così ho fatto.
Avevo anche una pagnottina di pane alle olive di qualche giorno fa, e ne sono venuti degli ottimi crostini. L'abbinamento seppie-piselli non l'ho certo inventato io, ma ho trovato questa formula non del tutto usuale molto convincente. Provatela.



Ingredienti:

Per la crema di piselli:

 g 500 di pisellini (anche surgelati)
cipollotto
le sacche di due seppie medie (circa g 300)
olio evo
sale
peperoncino secco in polvere
poche gocce del nero delle seppie

Per i crostini di pane alle olive:

g 250 farina di farro integrale
g 250 semola di grano duro
g 400 (circa) di acqua
g 150 di lievito madre rinfrescato
g 100 olive nere
g 10 sale marino integrale
origano di montagna

Procedimento:

Per il pane, dopo aver mescolato le farine, unire il lievito e , a poco a poco, l'acqua  a temperatura ambiente, sempre impastando. Alla fine,aggiungere il sale , le olive  , denocciolate e tagliate , e poco origano.. Impastare ancora per qualche minuto e porre a lievitare fino al raddoppio, in una ciotola coperta e al riparo da correnti d'aria.
Lievitato, il composto va sagomato nelle forme desiderate e riposto a lievitare ancora per almeno un' ora e mezza.
Infornare a 200 gradi per circa 35 minuti (per due pagnottine o filoni).



Per la crema di piselli, far sudare il cipollotto in brunoise con pochissimo olio e qualche cucchiaiata di acqua, aggiungere i pisellini e, dopo qualche minuto, coprire con acqua bollente. Portare a cottura, regolare di sale e passare al mini pimer e, meglio ancora, al setaccio.

Saltare in una padella antiaderente le seppie tagliate sottilissime per pochi istanti e servirle sulla crema di piselli bollente, insaporendo con peperoncino e decorando con qualche goccia del nero delle seppie ed i crostini ottenuti tagliando sottilmente il pane e passandolo in forno a 180 gradi fino a farlo tostare.
Ultimare con un filo di olio evo .



Posta un commento