domenica 29 gennaio 2017

I panini delle feste



I panini delle feste



Erano e sono la passione di tutti i bimbi invitati alle feste, ma anche degli adulti e dei bimbi diventati grandi.
Quando ero piccola io, non erano tante le occasioni in cui si festeggiava in grande un compleanno o una ricorrenza da ricordare, ma certo, quando ciò accadeva, non potevano mancare i paninetti, i "panini delle feste".
E la festa cominciava quando l' involucro del fornaio faceva ingresso in casa... Perché, ancora prima di esser farciti, i panini erano una tentazione alla quale era difficile resistere,da figlio, genitore o nonno.
 Da quando ho cominciato a prepararli in casa, ho scoperto che, pur non dando problemi nella preparazione, contengono, almeno nella ricetta originale, il fantomatico strutto.
E allora? Allora, era da un po' che volevo provarli con qualche piccola modifica, e così ho fatto. Di seguito, vi darò sì la ricetta originale, ma vorrei anche suggerirvi la mia versione alla farina Maiorca, una farina integrale di grano antico siciliano, e, soprattutto, olio al posto dello strutto.
Provate e fatemi sapere. Io sono rimasta soddisfatta. Ho anche sostituito lo zucchero con uvetta passa , ma si può provarli in mille altri modi.


La ricetta originale                 

Ingredienti:                                  
g 500 farina 00                            
g 50 strutto                                
g 40  zucchero                         
g 300 acqua (circa)                    
1 cubetto lievito di birra                                         g 10 di sale fino

La mia versione

g 500 farina Maiorca
g 50 olio evo leggero (o semi)
g 40 uvetta di Corinto
g 300 acqua (circa)
1 cubetto di lievito di birra (vedi nota)
g10 sale fino.

Procedimento:


Setacciare la farina, fare la fontana e unire lo strutto e lo zucchero(per la versione originale) o l olio e l'uvetta(nella mia versione) ,versando a poco a poco l'acqua , nella quale si sarà fatto sciogliere il lievito di birra.
 Impastare bene ed infine aggiungere il sale. Non ci si dovrà far tentare dall' aggiungere altra farina.
Far lievitare, al riparo da correnti d'aria, fino al raddoppio.
A questo punto, sagomare le palline rotolando le porzioni d'impasto sul piano di lavoro con il palmo della mano e porre nella leccarda coperta da carta forno per una seconda lievitazione.
Appena i panini saranno lievitati , pennellarli con uovo intero ed infornare per circa 10 minuti nel forno a 200 gradi.   


Nota:

Se avete tempo per la lievitazione, diminuite la quantità di lievito di birra.La mia prossima prova sarà con la pasta madre. Vi terrò aggiornati.
Avevo promesso questa ricetta alle amiche di Barbara, in occasione del Baby shower, ed è questo il mio modo per ringraziarle per come sono e per quello che sono per mia figlia: una ventata di energia, giovinezza ed affetto.




Posta un commento